Il sindaco uscente di Fiumicino si ricandida

esterino sindacoA breve gli elettori di tutta Italia saranno chiamati a votare per le elezioni politiche, per eleggere i nuovi rappresentanti alla Camera e al Senato. Nello stesso giorno in alcuni Comuni si svolgeranno anche le elezioni dei rappresentanti locali, per formare le giunte comunali. Questo avverrà anche a Fiumicino, dove il sindaco uscente Montino ha già dichiarato la sua ricandidatura, in modo da poter completare l’operato iniziato cinque anni fa.

La storia di Montino

Esterino Montino è un rappresentante di spicco del PD nazionale. Infatti l’ex senatore Esterino Montino si presentò 5 anni fa come candidato a sindaco di Fiumicino dopo aver svolto la sua opera politica a livello italiano. Montino è nato nella Capitale italiana nel 1948 e la sua carriera politica è molto lunga e intensa. I suoi primi passi li ha svolti come rappresentante sindacale ni azienda, per poi essere eletto, nel 2001, come senatore. Questo compito lo ha svolto fino al 2008, per due legislature di seguito. Nel 2008 è stato vicepresidente della Regione Lazio, occasione in cui ha svolto anche il compito di Assessore all’Urbanistica. Nel 2009 è stato presidente della Regione, in seguito alla sospensione di Piero Marrazzo. Esterino Montino è sposato con Monica Cirinnà, senatrice della Repubblica, nota per il decreto legge che porta il suo nome, che consente finalmente anche in Italia le unioni civili tra persone dello stesso sesso.

I successi di Montino

Nella serata durante la quale Esterino Montino ha presentato la sua ricandidatura ha potuto raccontare agli astanti i tanti successi ottenuti nel quinquennio appena terminato. I progetti in corso sono ancora tanti, molti dei quali necessitano di ulteriore impulso per poter essere completati. Questa la motivazione con cui il sindaco uscente ha motivato la sua ricandidatura. Negli anni appena trascorsi la città di Fiumicino ha potuto apprezzare l’operato del sindaco e della giunta, grazie ai quali è stato possibile rendere più sicura la città, proporre servizi che funzionano in modo più chiaro e utile per tutta la cittadinanza, avviare opere importanti, di cui si potrà godere anche nel prossimo futuro. L’impegno è quello di continuare sulla falsariga dei successi ottenuti. Sono infatti stati ben 17 i piani urbanistici avviati; la raccolta differenziata è ora presente su tutto il territorio comunale; sono state realizzate nuove piste ciclabili per ben 22 chilometri, oltre al nuovo Ponte 2 Giugno. Oltre a questo il Sindaco e la giunta uscente hanno attivato 115 telecamere nelle zone più a rischio della città, in modo da contenere la piccola criminalità; grazie ad un intenso piano di recupero dell’evasione fiscale il Comune h potuto recuperare circa 17 milioni di euro, utilizzabili in opere per tutta la cittadinanza.

Gli altri candidati

Il sindaco uscente è ovviamente il più noto dei candidati per la poltrona di sindaco di Fiumicino, ad affrontarlo i cittadini della città laziale troveranno l’ex ministro della Funzione Pubblica Mario Baccini, che si candida per l’area di centro destra. Siamo ancora in attesa dei candidati espressi dalla lista civica “Grande Fiumicino” e dei 5 stelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *