Guida completa sui drip tip per sigaretta elettronica

e cigaretteLe sigarette elettroniche oggi in commercio sono di diversi modelli, materiali, dimensioni. Molti utilizzatori di questi dispositivi acquistano il modello che preferiscono e lo utilizzano così com’è. Esiste però da tempo anche la possibilità di personalizzare qualsiasi sigaretta elettronica, sostituendone alcune parti. Una delle parti principali della sigaretta, quella che può cambiare in modo sostanziale l’esperienza di svapo, è il beccuccio, o bocchino, chiamato in gergo Drip Tip. Qui www.sigarettaelettronicaok.com/tappi-e-drip-tip/, è possibile trovare una guida completa ai drip tip presenti in commercio. Esaminiamo ora quali sono le caratteristiche dei Drip Tip e le regole da seguire per la scelta.

L’esperienza di svapo

Ciò che spesso conta per lo svapatore è l’esperienza di svapo nella sua interezza. L’aroma del vapore, ma anche l’effetto dato dall’aspirazione dello stesso, che conferisce un particolare “colpo in gola” come dicono i fumatori incalliti. Spesso si tratta di cercare di simulare, con la sigaretta elettronica, una perfetta esperienza di svapo, che somigli quanto più possibile a quella del fumo di una sigaretta tradizionale. Da questo punto di vista il Drip Tip è un elemento fondamentale, in quanto è la parte che si avvicina alla bocca, ma anche quella che incanala e modifica la quantità di vapore inalata.

Diversi tipi di beccuccio

Buona parte delle sigarette elettroniche in commercio permette di sostituire a piacere il beccuccio, in modo che il fumatore scelga quello che preferisce. Le differenze cominciano dal materiale di cui è fatto il Drip Tip, che può essere in plastica, acciaio, carbonio, materiali sintetici di vario genere. Il materiale oltre a dare una particolare sensazione appoggiandovi le labbra, tende anche a sporcarsi e macchiarsi in modo più o meno evidente o rapido, ma anche a mantenere il calore o a disperderlo rapidamente. A seconda delle esigenze personali poi si ha un diverso piacere ad utilizzare un materiale invece che un altro, ma questo dipende proprio dai gusti del singolo svapatore.

Non solo materiale

Le differenze tra i vari Drip tip disponibili sono poi varie, tra cui molto importante è la forma e la dimensione. Anche qui non esiste un beccuccio ideale in linea generale, ognuno ha le sue predilezioni: chi ama le forme coniche, chi quelle meno tondeggianti, che preferisce i beccucci di dimensioni maggiori rispetto ad altri. Variando il beccuccio si modifica in modo pesante l’esperienza di svapo, anche perché ogni modello permette di inalare diversi quantitativi di vapore, consentendo di personalizzare al massimo l’utilizzo della sigaretta elettronica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *