Smagliature bianche, come curarle

crema smagliatureFino ad alcuni anni fa quando le smagliature diventavano bianche il destino era segnato, non esistevano infatti metodi effettivamente efficaci per rimuoverle. Oggi nei casi più gravi sono disponibili diverse soluzioni, spesso drastiche, ma che permettono di riportare la pelle al suo aspetto originario. In ogni caso chi è soggetto alla formazione di smagliature deve comprendere che dovrà per tutta la vita evitare i fattori predisponenti, ma anche mantenere la pelle tonica ed elastica.

Le smagliature bianche

Come possiamo leggere anche sul sito guidasmagliature.com la smagliatura diviene bianco-argentea nel suo ultimo stadio di sviluppo. Ad una fase in cui la stria è intensamente colorata, detto stadio infiammatorio, segue un periodo in cui la pelle all’interno della smagliatura tende a diventare sempre più chiara. Il disturbo si sta cronicizzando, fino a diventare una vera e propria cicatrice. Al suo interno le cellule epiteliali sono ormai “fuori uso” e non sono più in grado di sostenere la cute, che appare molliccia e traslucida. Per risolvere il problema quando le smagliature sono bianche non ci sono creme o trattamenti rapidi veramente efficaci, conviene rivolgersi ad un dermatologo.

Creme antismagliature

Ma le creme antismagliature? Si tratta di preparati efficaci, ma solo nella fase iniziale della stria, quando appare ancora colorata, rossa o anche tendente al viola. Inoltre conviene ricordare che chi manifesta le smagliature, durante la gravidanza o in pubertà, può andare incontro a tale problematica con maggiore facilità. In questi casi conviene prevedere l’uso periodico di creme antismagliature, ad esempio quando si segue una dieta, quando si intende fare un allenamento particolarmente intenso, quando si nota che si sta prendendo peso. L’uso di creme ricche di oli naturali altamente nutrienti consente di ristabilire la corretta elasticità della pelle, impedendole di spaccarsi nuovamente.

Trattamenti contro le smagliature bianche

Come dicevamo una volta che la smagliatura è diventata bianca è improbabile riuscire a farla scomparire del tutto sfruttando delle creme elasticizzanti. Ci sono però in commercio alcuni prodotti a base di sostanze che permettono di riattivare il microcircolo e di stimolare la produzione di nuove cellule epiteliali. Se la smagliatura è molto sottile, allora qualcosa si può fare. Nei casi in cui sia una stria molto evidente e profonda ci si deve rivolgere ad un centro specializzato. Oggi i trattamenti disponibili sono vari, sarà direttamente il dermatologo a decidere quali possono essere più efficaci caso per caso. La gran parte di questi trattamenti consistono nell’asportazione di un sottile strato del derma, effettuata per stimolare la ricrescita di cellule epiteliali sane. Il progressivo utilizzo di trattamenti di questo genere, localizzati all’interno della singola smagliatura, permette di riportare la pelle al suo stadio iniziale, quindi sana ed elastica. L’esfoliazione si può effettuare tramite peeling chimici, o anche con apposite apparecchiature per la microdermoabrasione. Altri interventi sono invece svolti per stimolare la produzione di collagene nella smagliatura, o anche di melanina, che ne maschera la presenza. Stiamo parlando di trattamenti tramite il laser o la fototermolisi, che nel tempo hanno ampiamente mostrato la loro efficacia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *