Sport in estate: l’importante è reidratarsi

bici ciclismoSono molte le persone che praticano sport quasi esclusivamente durante il periodo estivo; si pensi ad esempio a tutti gli appassionati di ciclismo da strada che attendono l’inizio della primavera per uscire in bicicletta, per poi smettere non appena arriva il fresco dell’autunno. Certo, uscire all’aperto con la bella stagione è più piacevole, anche se questo causa una maggiore dispersione di liquidi. Ci sono sport, tra cui la corsa, il ciclismo, l’escursionismo, che portano a sudare molto, andando incontro ad ogni sessione al rischio della disidratazione.

La necessità di bere

Quando ci si muove, soprattutto durante lo sport, la muscolatura brucia riserve energetiche producendo l’energia che ci serve a spostarci, ma anche calore. Ce ne accorgiamo rapidamente, perché cominciamo a sudare copiosamente. Questo avviene perché il nostro corpo cerca, tramite la sudorazione, di mantenere la sua temperatura interna al di sotto dei 27°C. Il sudore è costituito da acqua, ma anche da Sali minerali, che in situazione di sforzo eccessivo si disperdono in grandi quantità. Durante un allenamento di ciclismo si possono percorrere diversi chilometri, impiegandoci anche varie ore, disperdendo acqua e Sali minerali per tutta la durata della sessione. Se tali Sali non vengono reintrodotti regolarmente, insieme con il corretto apporto di acqua, si va incontro alla disidratazione. La disidratazione causa una totale mancanza di energie, senso di nausea e soffocamento, in alcuni casi anche lo svenimento. In pratica il sangue si densifica e il cuore non riesce più a farlo circolare in modo corretto.

Quando e quanto bere

Non esiste una regola scientifica precisa su quanto si debba bere durante l’attività fisica. In linea generale il consiglio è quello di evitare di bere più di 10 l al giorno, cosa che può portare ad uno sbilancio degli elettroliti presenti nel corpo, e che può causare anche la morte del soggetto. La quantità di acqua da bere durante l’attività fisica è più o meno pari a 1 ml per caloria bruciata. Se si effettua una gita in bicicletta per un centinaio di chilometri si possono tranquillamente bruciare anche più di 1.000 calorie, cosa che dovrebbe portarci a bere almeno 1 l di acqua, possibilmente addizionata di Sali minerali. Tale acqua dovrebbe essere bevuta durante l’attività fisica, o in parte anche al termine, evitando però di ingollare grandi quantità in poco tempo. Per avere con sé acqua a sufficienza si può scegliere una bella borraccia tra gli accessori mtb mondo bici store.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *